Isolamento termico e benessere

Benessere: che parola complicata ed in se semplice! Cosa significa benessere? Il benessere (da ben – essere = “stare bene” o “esistere bene”) è un concetto in costante evoluzione: col passare del tempo la realizzazione dei bisogni fondamentali e di alcuni desideri considerati un tempo difficilmente raggiungibili porta alla nascita di altri bisogni e desideri. Quindi se fino agli anni ’60 e ’70 l’importante era avere caldo d’inverno in casa, nel primo decennio del nuovo secolo si da per scontato il caldo d’inverno e si “pretende” il fresco d’estate in casa e oggi forse abbiamo già superato il concetto di climatizzazione passando al concetto di benessere ambientale: temperatura ideale, velocità dell’aria molto bassa per evitare colpi d’aria, umidità relativa (u.r.) compresa tra il 40% ed il 60%, poca polvere e pochi inquinanti in ambienti, …..
Ovvio che tutto questo energeticamente costa e quindi a partire dagli anni 70 si è sistematicamente provveduto a isolare termicamente le case per evitare sprechi di calore e quindi di denaro che serve ad acquistare il combustibile.
Cappotti termici alla casa, infissi sempre più performati, involucri edilizi a tenuta stagna, da una parte ci permettono di risparmiare energia che altrimenti verrebbe sprecata ma dall’altra ci fanno vivere in un ambiente completamente sigillato che non permette di eliminare l’umidità troppo elevata, di prendere una boccata d’aria ricca di ossigeno, di eliminare l’odore del pesce fritto che abbiamo mangiato 2 sere fa, …..
Aprire le finestre non è la scelta strategica in quanto insieme all’aria viziata se ne va anche il caldo d’inverno ed il fresco d’estate e, secondo alcuni studi molto prestigiosi, sarebbe necessario aprire le finestre per circa 10 minuti ogni ora per stare bene e ricordarsi non è sempre semplicissimo. Oltre a ciò è importante ricordare che, dopo aver speso migliaia di euro per realizzare una casa ben isolata, apriamo le finestre e perdiamo tutti i vantaggi economici di pareti ben isolate termicamente e finestre a tenuta!
Installare un impianto di ventilazione meccanica controllata è indispensabile per il benessere in casa: permette di portare aria nuova in ambiente a temperature non fastidiose ( ad esempio aprendo la finestra se fuori fa -5*C non abbiamo benessere termico ma se non la si apre, dopo qualche tempo ci manca l’aria, l’ossigeno!), eliminare odori molesti come l’odore del pesce o del bagno, ….
L’impianto di ricambio aria con recupero di calore unisce quindi il risparmio energetico con la salvaguardia del benessere delle persone!
Per approfondire, vai alla pagina