Umidità in casa: problema condensa

condensaVi siete mai accorti che molte volte svolgere la normale routine in casa, come fare la doccia e fare da mangiare, è causa di finestre appannate e vetri gocciolanti?

Il problema condensa si riesce a presentare in case nuove e meno nuove, con infissi e serramenti ermetici e non.
Ma come eliminarne la formazione?

La condensa deriva dalla formazione di vapore acqueo depositato sulle pareti o sui muri dell’abitazione. La causa della sua formazione è lo sbalzo termico tra l’aria interna all’abitazione e la temperatura di muri ed infissi.
L’aria è costituita da diversi elementi e tra essi una grande quantità di vapore che deriva dall’evaporazione dell’acqua presente nell’ambiente. L’aria si impregna di vapore acqueo fino a diventarne satura e più si alza la temperatura più questo fenomeno si accentua. Raffreddandosi l’aria espelle il vapore acqueo e se il raffreddamento avviene in un modo troppo veloce, il vapore si trasforma in acqua dando luogo alla condensa che si deposita in ogni superficie fredda.

Avere della condensa in casa significa avere un alto tasso di umidità tra le mura domestiche con un conseguente allarme muffa. Essendo evidente il problema va risolto immediatamente per poter continuare a vivere in un ambiente sano e salubre.

Per ridurre la fonte di umidità è fondamentale far circolare l’aria ed evitare o ridurre gli sbalzi termici sulle pareti e sugli infissi (ridurre i così detti ponti termici). La soluzione migliore è la creazione di un impianto di ventilazione meccanica controllata (VMC), la quale ci permette di avere ridurre l’umidita con ricambio d’aria dei locali senza dover aprire le finestre.

La Ventilazione Meccanica Controllata con recupero di calore gestisce in modo automatico i ricambi d’aria nella casa senza perdere energia e calore e senza preoccuparsi di aprire e chiudere le finestre per la corretta ventilazione degli ambienti.

La Ventilazione Meccanica Controllata di ARIEGGIARE è ideale per edifici nuovi, ristrutturati o esistenti.