Sensore portatile Monica: annusa l’aria che respiriamo

L’ENEA, ha sviluppato di recente un sensore per il monitoraggio “personale” della qualità dell’aria che respiriamo.

sensore_monicaSi tratta di una nuova piattaforma per conoscere in tempo reale la nostra esposizione qualitativa agli inquinanti atmosferici mentre ci muoviamo per la città.

Monica consente quindi di individuare le aree maggiormente inquinate e di condividerle mediante i social network in modo da consigliare i percorsi alternativi per minimizzare l’esposizione  agli agenti inquinanti.

Acronimo di “Monitoraggio Cooperativo della Qualità dell’aria“, questo sensore è davvero alla portata di tutti: leggero, makers-friendly, basato su paradigmi Open Source può essere tranquillamente montato su uno zaino o sul manubrio della bicicletta e controllato attraverso un’applicazione per smartphone.

Monica è un vero “naso elettronico” in grado di affiancare le informazioni provenienti dalle centraline di monitoraggio installate in città. Attualmente è in grado di fornire indicazioni sintetiche sulla qualità dell’aria e sugli inquinanti atmosferici presenti nei luoghi in cui si trova l’utilizzatore.

La caratteristica essenziale di MONICA è di permettere al cittadino un approccio più consapevole e partecipativo al problema del monitoraggio della qualità dell’aria in città.

ARIEGGIARE da anni si occupa dell’importanza dell’aria che respiriamo come dimostrano le nostre note sulla qualità dell’aria!