Bambini e climatizzatore: cosa fare?

arieggiare - dormireAfa e caldo torrido hanno attanagliato anche il ns. paese per tutto il mese di luglio e sembra che ci dovremo abituare anche per il mese di agosto. Per salvarci, ovviamente, è importante sfruttare gli impianti di climatizzazione sia in casa che in auto. Ma i bambini piccoli come reagiscono all’aria condizionata? Possiamo utilizzare l’aria climatizzata in presenza dei più piccoli? 

Naturalmente la risposta è SI. E’ importante però utilizzare l’aria climatizzata con buonsenso. Anche i bambini stanno meglio a temperature più consone soprattutto per dormire: Riposare bene significa essere meno frastornati….

Tuttavia, bisogna evitare assolutamente di impostare l’aria condizionata a temperature polari: bastano 4 o 5 gradi in meno rispetto alla temperatura esterna per sentire già i benefici; inoltre, può essere utile – una volta refrigerato l’ambiente – impostare la funzionalità di deumidificazione, visto che l’umidità abbonda sempre quando le temperature sono molto alte.

Non puntare l’aria direttamente sul bimbo: meglio direzionare l’aria verso l’alto. Ottima abitudine deve diventare la pulizia regolare dei filtri e dei climatizzatori almeno una volta ogni 15 gg durante il periodo di utilizzo. Altra cosa importantissima per la salute dei bambini è ricambiare l’aria spesso ed in modo regolare. 

ARIEGGIARE ti può aiutare con il kit per la pulizia dei climatizzatori e dei filtri. Inoltre è importante riflettere sul ricambio costante dell’aria soprattutto nella stanza da letto del bambino  attraverso dei recuperatori di calore puntuali (da singola stanza).